lunedì 29 agosto 2016

In memoria delle vittime del terremoto del 24 agosto 2016

                                                                                   R. I. P.


E' notte 
e nel buio
una terra arrabbiata
Vi ha risvegliati...

E' notte
e nel buio
una terra furiosa
in un mostro
ululante e tremante,
bramoso di Vite,
si è trasformata...

E' notte
e nel buio...


In tanti,
tra polvere e sangue,
scavando, scavando
Vi hanno cercati...

In tanti,
tra polvere e sangue,
scavando, scavando
Vi hanno trovati...

In tanti,
tra polvere e sangue, 
scavando, scavando
per primi,
tra lacrime,
Vi han salutati...


In tanti,
dal mondo,
Vi salutiamo
nel mentre la Terra,
ormai placata,
Vi apre il suo ventre
squarciato e ferito, 
per abbracciarVi,
e donarVi,
il Vostro...
Eterno Riposo...


Possiate Voi,
adesso, 
Riposare In Pace...



Il mio saluto alle vittime del terremoto che la notte del 28 agosto 2016 ha martoriato il centro Italia...


Di seguito c'è un video fatto da uno dei primi soccorritori...Un amico che è una divisa del posto e che ha voluto testimoniarci cosa hanno visto i numerosi "Angeli" accorsi da tutta Italia per scavare, scavare, scavare...Inutile aggiungere qualunque altra parola... cosa hanno visto, cosa hanno provato si riesce ad immaginare...





1 commento:

  1. Bellissime frasi, Rosanna. Non aggiungo altro se non "riposino in pace"

    RispondiElimina